Titolo: Bollette pazze? No grazie!
data inserimento : 26/02/2004 22:54:20
Autore : LombardiGL.

CASTRO DEI VOLSCI ? C?era attesa a Castro per l?arrivo delle bollette relative al pagamento del canone dell?acqua dopo che nei comuni ?ex aurunci? ora gestiti da Acqua Latina piuttosto che dall?Acea sono arrivate bollette davvero esose rispetto alle precedenti. Se ad Amaseno ad esempio ? esplosa violentemente la protesta dei residenti che si sono visti arrivare ordini di pagamento davvero esorbitanti rispetto ai precedenti, a Castro le prime bollette targate Acea arrivate nelle case riportano importi equivalenti alle tariffe prima applicate dal disciolto Consorzio degli Aurunci. Una scelta quindi azzeccata, almeno sotto il profilo tariffario, quello di Ato 5 anche se lo stesso ente si ? trovato a dover pesantemente ?discutere? con il gestore delle acque in relazione alla minore fornitura litri secondo. Come si ricorder? infatti qualche mese fa alcuni residenti nelle zone servite dall?acquedotto della societ? romana rimasero a secco a causa del fatto che dal partitore di Lenola veniva erogata meno acqua di quanto previsto dagli accordi contrattuali: questo fatto scaten? le ire sia dell?amministrazione, con in testa il sindaco Tonino Borsa, che si attiv? anche sotto l?aspetto legale nominando un avvocato e dandogli incarico di tutelare i cittadini castresi quanto l?opposizione, che si fece promotrici attraverso il consigliere Claudio Palombi di una raccolta di firme. Ora almeno arriva la buona notizia che le tariffe non sono aumentate.

( per gentile concessione del quotidiano Ciociaria Oggi e dell'autore)