Titolo: Interrogazione su modalit? di rilevazione velocit
data inserimento : 21/07/2008 19:19:55
Autore : IannucciS.

Al sig. Sindaco Comune di Castro dei Volsci

Al Comandante della Polizia Municipale
Comune di Castro dei Volsci

E, p.c., Al Sig. Prefetto della Provincia
di Frosinone

Roma, 7 luglio 2008

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Stefano Iannucci, nato a Latina il 2 agosto 1982, quale persona interessata dei fatti; ai sensi delle leggi 242/90 e successive modificazioni e 241/90 art. 7 ed in riferimento allo Statuto comunale;

Premesso
Che in data 9 maggio 2008, alle ore 10.45, gli agenti accertatori Giorgio Tellina ed Ezio Rinna hanno rilevato l?infrazione al codice della strada, art. 142 comma 8 in combinato disposto dall?art. 142 comma 1 del D.lvo n.285 del 30/04/1992, sull?autovettura a me intestata XXXX XXXXX;

Considerato
Che il verbale di contravvenzione, cos? come richiesto dalla normativa vigente, specifica che lo strumento per la rilevazione, tal Velomatic 512 matr. 2140, era collocato ?in postazione mobile regolarmente segnalata e ben visibile?;

CHIEDE di conoscere quanto segue:

1) Corrisponde a verit? quanto affermato da alcuni cittadini della zona che la Polizia Municipale del Comune di Castro dei Volsci in fase di rilevazione della velocit? ? solita sostare all?interno della strada d?accesso alla Piazza di San Sosio.

2)Se ci? fosse vero, fino a che punto sarebbero ?ben visibili? (come previsto dalla normativa in materia) dagli automobilisti provenienti da Amaseno ? direzione Gaeta.
3)Al contrario, se gli agenti non si collocassero all?interno della menzionata strada, non si creerebbe intralcio al traffico, considerato che sul luogo non risultano aree di sosta se non coperte rispetto alle autovetture dirette verso Ceccano.

Si richiede risposta scritta entro i termini di legge e di statuto.

Cordiali saluti,
Stefano Iannucci