Titolo: Proteste per l'autovelox a San Sosio
data inserimento : 21/07/2008 19:14:13
Autore : IannucciS.

Castro dei Volsci ? Autovelox killer in contrada San Sosio. Salgono le lamentele dei cittadini della zona, dopo la lettera aperta inviata al Sindaco di Castro dei Volsci Tonino Borsa da un privato cittadino, Stefano Iannucci. L?autore della missiva aveva criticato l?amministrazione comunale, ponendo alcuni interrogativi sull??opportunit?? di rilevare la velocit? in maniera elettronica su Via Gaeta, in contrada San Sosio. Il problema ? dovuto al limite di velocit? troppo basso, appena 50km/h facilmente superabile senza certo definirsi ?pirati della strada?. La lettera evidenziava come spesso gli enti locali ricorrono a questi stratagemmi con l?obiettivo di rimpinguare le casse comunali e concludeva polemicamente: ?Come ? possibile ?far cassa? dopo l?imbarazzante situazione in cui vi siete trovati riguardo le indennit? di funzione??, con evidente riferimento al fatto che gli amministratori avrebbero percepito indennit? pi? alte a causa di un errore portato alla luce dall?opposizione consiliare. La lettera, infine, prendeva in esame le modalit? di rilevazione delle infrazioni. ?Sembrerebbe ? scrive il cittadino - che gli agenti accertatori si collochino all?interno della strada d?accesso a Piazza San Sosio, riportando sul verbale di contravvenzione di essere ?in postazione segnalata e ben visibile. Se ci? fosse vero ? conclude - fino a che punto sarebbero ben visibili come espressamente previsto dalla normativa in materia??. Per questo ? stata inviata anche un?interrogazione a risposta scritta al comandante della Polizia municipale con la quale si chiede di prendere posizione sull?argomento. Ma la protesta intanto va avanti. Altri cittadini confermano di essere stati multati a pochi chilometri da casa, con modalit? non del tutto corrette. L?argomento ? stato sollevato anche dall?opposizione ed ? tornato ormai d?attualit?. Anche perch? questi controlli avvengono con il contributo di una ditta specializzata. ?Si vorrebbe evitare ? sostengono i cittadini - quando accaduto in grandi citt? dove ditte senza scrupoli multavano gli automobilisti senza rispettare le regole, pur d?intascare cifre astronomiche?.

Ciociaria Oggi, 15 luglio 2008