Titolo: QUESTIONE OPIFICIO
data inserimento : 08/05/2007 21:45:35
Autore : BuragliaA.

CASTRO DEI VOLSCI- La questione riguardante la costruzione dell?opificio nei pressi della stazione di Castro dei Volsci continua a destare polemiche. Si ? svolta venerd? 4 maggio alle ore 21 la riunione del ?Comitato Stazione?, nato a difesa della contrada e presieduto da Nicola Cerroni, per discutere sulla probabile costruzione di un opificio industriale, una fabbrica di mattoni di cemento. La questione ha radici profonde. Gi? qualche anno fa quando il progetto non era che una possibilit? remota, gli abitanti della contrada della stazione hanno raccolto pi? di duecento firme, superiori alle 150 previste dalla Statuto Comunale per una petizione. Successivamente si sono svolte due conferenze di servizio, una nel 2006 e l?altra lo scorso 17 aprile, entrambe rinviate grazie all?impegno del comitato e dei Verdi Regionali e di Francesco Raffa, coordinatore provinciale di Legambiente. Il problema non ? la costruzione di suddetto edificio, ma il luogo dove dovrebbe essere costruito, che oltre ad essere terreno agricolo, e quindi non edificabile, ? in pieno centro abitato. Si ? calcolato che in un raggio di 200 metri dal centro dell?area di progetto ? contenuto l?intero nucleo abitativo interno la stazione che comprende 50 abitazioni per 250 abitanti. La presenza massiccia di cittadini castresi alla riunione di venerd? sera testimonia quanto il problema sia sentito dalla popolazione, che si sta adoperando per fare fronte comune. ?Questa riunione non ? contro nessuno, ma ? a difesa della contrada e dei nostri diritti? ha cos? esordito il presidente del Comitato Nicola Cerroni, specificando il carattere apolitico della riunione. Ai cittadini altro non resta da fare che aspettare ulteriori sviluppi di questa vicenda.

Alessandra Buraglia