Titolo: RISPOSTA DI GALLONI A PAGLIAROLI
data inserimento : 19/03/2007 11:09:01
Autore : BuragliaA.

"Rispondo alle accuse di Pagliaroli, perch? sono costretto a rispondere alle sue insinuazioni e falsit? riservandomi di rivolgermi alle sedi opportune per difendere il mio onore, visto che non vivo in un ovile come lui dice" Giuseppe Galloni sembra avere le idee molto chiare rispetto i rapporti con l?ormai ex compagno di lista Pagliaroli e ha colto l?occasione per mettere finalmente le cose in chiaro. ?Ci? che non si controlla ? da distruggere?: questo ? il vostro modo di far politica, che vi ha portato ad attaccare me, che mai ho attaccato i suoi compagni di lista, ma che ho la grande colpa di non seguire i vostri ordini, e dico vostri, preso atto che mi hai detto che l?ultimo attacco nei miei confronti ti ? stato chiesto dal direttivo locale SDI. Pagliaroli dice: ?Non vorrei che fosse stata una mossa elettorale per carpire voti ai socialisti democratici, ai quali deve il numero di consensi riscossi?. Tanto per chiarire non si tratta di nessuna mossa elettorale perch? siete stati voi a propormi di guidare la lista civica, non mi sono proposto ed imposto io, me lo avete chiesto voi. La matematica non ? un opinione e che i 740 voti presi da Impegno Comune non sono tutti voti SDI. Appena un mese prima delle elezioni con il vostro partito avevate preso poco pi? di 300 voti, ne mancano ben 400. Per arrivare a 740 voti il resto lo ha portato il sottoscritto insieme al fondamentale apporto degli altri candidati che non fanno parte dello SDI. Come fai a dire che tutti quei voti sono i vostri. Una parte sicuramente, ma non tutti. Io con gli elettori non ho fatto l?accordo di obbedire a chicchessia, ma di rappresentarli in modo decoroso in consiglio comunale. Se c?? qualcuno che ha tradito gli elettori quello non sono di certo io. Ribadisco una volta per tutte che non sono un tesserato SDI, il mio nome non ? nei tabulati dei tesserati SDI di Castro dei Volsci di nessun anno dal 1973, anno in cui sono nato, ad oggi. Cominciate a pensare a fare della vera opposizione invece che buttare fango su chi non segue le vostre direttive."

Alessandra Buraglia