Titolo: Cronache politiche...
data inserimento : 15/02/2007 23:23:22
Autore : mastroweb

Cari amici, ? con una serie di articoli che danno una visione ?completa? dello ?scontro? tra Galloni, rappresentante di una parte dell?opposizione e Droghei, assessore alla cultura e alle politiche sociali, che debutta in prima pagina una ?new entry?. Alessandra Buraglia si unir? ai collaboratori del sito, tra i quali cito l?attivo Stefano Iannucci. Anche essa, come Stefano, scrive del nostro paese su un quotidiano locale. Sempre convinto che internet e carta stampata diano corpo ad una forte ed interessante sinergia, do la benvenuta ad Alessandra.

MastroWeb


CASTRO DEI VOLSCI:
La giostra delle parole continua a girare e a Castro dei Volsci non riesce a fermarsi. Al centro la polemica relativa al volantinaggio effettuato dal Circolo di Rifondazione Comunista, partito dell?assessore alla cultura castrese PierGiorgio Droghei. Intorno a girare le varie forze politiche che si sono risentite delle affermazioni e delle allusioni scritte nero su bianco sul volantino riguardo la vicenda Castrotour che da qualche tempo a questa parte infiamma gli animi dei castresi. Dopo le dichiarazioni del Sindaco Antonio Borsa, a parlare con voce chiara e forte ? il consigliere di minoranza Giuseppe Galloni. "Affermare che tutto ci? ha del grottesco ? alquanto riduttivo ? dichiara in merito il capogruppo di Impegno Comune, Giuseppe Galloni- O Droghei sta per ricevere il ben servito da questa giunta e quindi comincia ad affilare le armi per quando far? parte dell?opposizione o forse ancora qualcuno non gli ha comunicato che egli ? parte della ?squadra? di singoli, che sta amministrando il paese." Parole dure quelle di Galloni che non hanno bisogno di spiegazioni, parole che lasciano spazio a delle accuse precise nei confronti dell?assessore Droghei. "Facci sapere come mai contesti tale situazione e poi voti a favore della delibera che rinnova l?affidamento del servizio alla Castro Tour per altri mesi" e ancora "O le battaglie si fanno tutte in nome della legalit? e trasparenza oppure si tace." Le accuse di Galloni sono riferite anche al rapporto spesso poco fraterno tra l?assessore e i dipendenti comunali. "Evita di inveire contro i dipendenti comunali, i funzionari, gli lsu, come se fossero tuoi subalterni ?ha infine concluso Galloni- senza il tuo apporto il comune comunque va avanti, senza il loro invece no." E intanto la giostra continua a girare.


CASTRO DEI VOLSCI- Galloni- Droghei: ? guerra aperta. Dopo le dichiarazioni del consigliere comunale di minoranza Giuseppe Galloni riguardo il volantinaggio effettuato dal partito di Rifondazione Comunista, ? guerra dichiarata con l?assessore alla cultura Droghei. ?Il volantinaggio ? la forma pi? elementare di democrazia- ha dichiarato Droghei- e l?attacco a Rifondazione Comunista, partito che fa politica al di fuori degli schemi di palazzo nella legalit? e senza vincolo alcuno con il clientelismo, ? un attacco ingiusto.? Una replica forte, che assume toni ancora pi? duri man mano che il discorso inevitabilmente si sposta sull?avversario politico di minoranza. ?Se ?Impegno Comune? ha dei vincoli con i poteri forti che decidono sulla pelle dei cittadini dentro quattro mura ? un problema di Galloni e del gruppo che rappresenta- ha continuato infervorato Droghei- Rifondazione Comunista fa una politica trasparente, lui non pu? dire altrettanto? E in risposta alle accuse riguardo l?incoerenza di Droghei sulla questione di CastroTour, e in particolare riguardo il rinnovo dell?affidamento del servizio alla stessa, l?assessore alla cultura risponde che ?la proroga alla CastroTour di tre mesi, e sottolineo tre mesi, ? stata fatta solo per avere i tempi tecnici necessari per indire una nuova gara d?appalto e per evitare la perdita del servizio, che avrebbe provocato malumori e disagi tra i cittadini. Per questo e solo per questo ho votato a favore della proroga.? Toni chiari e decisi, a tratti irriverenti e sarcastici, che diventano sempre pi? pesanti. ?Galloni deve ringraziare Rifondazione Comunista e l?Assessore Tibaldi se i precari di Lazio Service, tutti i portaborse e politicanti di destra a breve verranno stabilizzati dalla Regione Lazio.- ha inoltre aggiunto PierGiorgio Droghei- Tutti gli uomini hanno diritto al lavoro, come viene declamato dalla Costituzione Italiana, nonostante il loro modo di fare. E il modo di fare di Galloni lascia il tempo che trova.? Parole che si trasformano in arringhe tutt?altro che formali. Accuse chiare e precise. Un botta e risposta che sicuramente continuer? ancora per molto. Finch? le parti si sentiranno in dovere di dire qualcosa.


CASTRO DEI VOLSCI- Il botta e risposta politico creatosi in questi giorni suscita ancora scalpore. Protagonisti il consigliere d?opposizione Giuseppe Galloni e l?assessore alla cultura PierGiorgio Droghei. Tutto ? iniziato con il volantinaggio fatto da Rifondazione Comunista sulla questione Castrotour, volantinaggio che ? stato molto criticato dall?opposizione castrese, la quale ha attaccato senza mezzi termini la politica ed il modo di fare politica dell?assessore comunale. E la risposta dell?assessore Droghei non si ? fatta certo attendere; una risposta dai toni duri, un attacco frontale al consigliere Galloni e al suo gruppo politico. Accuse che male ha digerito Giuseppe Galloni, il quale ha ben deciso di far sentire di nuovo la sua voce, anche toccando altri temi dell?amministrazione castrese. "Chi risponde a considerazioni politiche mettendo in campo i fatti personali ? persona miserabile oltre che inadeguata. Perch? invece che rispondermi con allusioni su mie questioni personali, l?assessore Droghei non mi spiega perch? il comune di Castro dei Volsci ha due tecnici comunali e nonostante questo dispendio di denaro pubblico molte sono le pratiche ancora inevase?- domanda Giuseppe Galloni- Perch? con i tuoi volantini, metodologia che anch?io considero democratica ma che critico nell?esposizione dei contenuti scelti da Rifondazione, non denunci anche questo? Se sei trasparente lo devi essere sempre." E continua: "Siccome su alcune questioni sei stato ?imbavagliato? dall?attuale maggioranza, non puoi permetterti di dire che io sono soggetto dei poteri forti, perch? non c?? nessun atto politico intrapreso da me che dimostra le tue infamanti insinuazioni. (?) Infamanti insinuazioni che non hai sprecato anche in riferimento alla mia situazione lavorativa, che non so cosa c?entrava con le mie dichiarazioni. E questa non pu? essere che l?ennesima dimostrazione di vilt? e di mancanza di argomenti." Parole forti che non risparmiano nessuno. Giuseppe Galloni svuota la sua scarpa dai sassolini e conclude: " L?ultima puntualizzazione la voglio fare sul modo dispregiativo con cui mi additi come portaborse di un politico e pi? volte in campagna elettorale hai detto che un sindaco portaborse non lo volevi. Con un vice sindaco che fa il delicato lavoro del portaborse, per? ci amministri? Alla faccia della coerenza!"


CASTRO DEI VOLSCI- La guerra verbale Droghei- Galloni sembra volgere al termine. Negli ultimi giorni l?assessore alla cultura di Castro dei Volsci Piergiorgio Droghei e il consigliere di minoranza Giuseppe Galloni hanno dato vita ad uno scontro avvincente, che ha toccato molti temi. Non solo uno scontro ideologico, dato dall?opposta appartenenza politica, ma anche fondato sulle problematiche e sulle realt? quotidiane dell?Amministrazione Comunale. Dai lavoratori socialmente utili al ruolo del partito, dalla questione Castrotour, elemento scatenante, alla politica di partito. Una discussione lunga, dai toni forti, accuse e allusioni. L?ultimo atto, forse, oggi. Dopo l?arringa di Galloni che ha descritto l?avversario politico come "un assessore imbavagliato dalla maggioranza" e che ha portato alla luce delle questioni ?irrisolte? dell?amministrazione comunale, l?assessore alla cultura Droghei ha deciso di non replicare."Non voglio continuare questa farsa- ha dichiarato Droghei- quindi ? meglio finirla qui." La ?farsa? come l?ha definita l?assessore Droghei ha tirato in ballo anche indirettamente il vicesindaco Marco Caracci. Galloni, definito "portaborse politico", ha fatto notare all?assessore di rifondazione Comunista che anche il vicesindaco Caracci lo ?. "Cosa dire di fronte a queste ?allusioni??- ha concluso Caracci- Nulla! Mi scivolano addosso. Non mi faccio condizionare. Amo il mio lavoro e lo svolgo nel massimo della coerenza e della trasparenza. Non mi faccio coinvolgere minimamente."

Alessandra Buraglia