Titolo: Bagni alla stazione chiusi. Protestano i cittadini
data inserimento : 01/11/2006 17:58:36
Autore : IannucciS.

CASTRO DEI VOLSCI - I bagni pubblici della stazione ferroviaria Castro-Pofi-Vallecorsa evidentemente non servivano pi?. Per decisione di Rfi (societ? del Gruppo Ferrovie dello Stato) le toilette sono state chiuse definitivamente murando le porte d?ingresso. Sar? impossibile d?ora in avanti utilizzare i servizi igienici dello scalo ferroviario. Non ? tardata la protesta dei pendolari, che chiedono la riapertura dei bagni pubblici, minacciando azioni clamorose come lo sciopero dei biglietti. ?Come ? possibile - sostengono i viaggiatori - chiudere i bagni pubblici della stazione? I treni sono sempre in ritardo e spesso aspettiamo in stazione anche mezz?ora?. I cittadini hanno informato anche l?Amministrazione comunale di Castro dei Volsci che ha protestato contro la Rfi. Il sindaco Tonino Borsa ha domandato informazioni alla societ?, chiedendo una relazione scritta sull?accaduto. ?Ho contattato la Rfi - ha dichiarato Borsa - per conoscere i motivi di questa decisione e protestare contro la chiusura dei servizi igienici. Dalla societ? mi hanno fatto sapere che la chiusura dei bagni pubblici sta avvenendo in tutte le stazioni che non raggiungono i 5000 viaggiatori al giorno, ma ho chiesto una relazione scritta. La stazione serve migliaia di cittadini, molti dei quali provengono dai comuni limitrofi. Oltre a questo - ha concluso - il piazzale della stazione ? un capolinea degli autobus ed ? sempre molto frequentato dai pendolari?. Durante il colloquio avuto tra il sindaco e la Rfi, un funzionario avrebbe preannunciato che questo ? solo il primo atto di un processo che porter? presto la stazione alla chiusura. Una notizia che sicuramente non far? piacere ai pendolari, costretti a prendere il treno in condizioni ormai insostenibili. L?inverno scorso non funzionava neanche il riscaldamento e da mesi ? rotta anche la biglietteria automatica. Tonino Borsa, infine, invita gli amministratori dei paesi vicini a collaborare per fare fronte comune contro la societ? che gestisce la rete ferroviaria. ?Chiamer? i Comuni vicini- ha riferito - per coordinare azioni di protesta condivise?. Anche da Pofi l?Amministrazione comunale si oppone alla decisione della Rfi. ?Preannuncio un esposto alla Procura della Repubblica - ha dichiarato il Coordinatore di Forza Italia, Rocco Iannucci - per accertare la legittimit? di questa decisione?.

Ciociaria Oggi, 1 novembre - Stefano Iannucci