Titolo: Flop estivo dell'assessore Droghei
data inserimento : 25/08/2006 16:32:07
Autore : IannucciS.

CASTRO DEI VOLSCI ? Doppio flop delle iniziative estive organizzate dall?assessorato ai servizi sociali del Comune di Castro dei Volsci, con ripercussioni politiche anche tra maggioranza ed opposizione. I consiglieri di Impegno Comune Pagliaroli e Galloni hanno contestato la decisione di decurtare 16000 euro dal capitolo di spesa riservato alla gita degli anziani per finanziare le iniziative in favore dei giovani. ?Come possono mettersi in antitesi giovani ed anziani ? ha dichiarato Galloni in consiglio comunale ? forse gli anziani non hanno bisogno di interventi? Una buona amministrazione mantiene i precedenti livelli nei servizi e ne raggiunge di pi? elevati?. Nonostante l?importante impegno di spesa pianificato dal Comune, alle iniziative estive hanno preso parte solo pochi ragazzi. Al campo vacanze al Park Club di Frosinone, organizzato dal 24 luglio al 4 agosto, avrebbero partecipato meno di quindici persone rispetto ai cinquanta posti previsti. Questo a causa degli alti costi d?iscrizione: per partecipare all?iniziativa si pagavano un minimo di 72 euro (per le famiglie con Isee fino a 4000 euro) ad un massimo di 181 euro (per famiglie con Isee sopra i 10000 euro). Una cifra ritenuta spropositata anche perch? nei comuni limitrofi come Pofi il costo per lo stesso servizio ? stato di 70 euro per ogni fascia di reddito.
Non ha avuto pi? fortuna il ?centro estivo minori?, iniziativa rivolta ai ragazzi delle scuole elementari e medie. L?assessore Piergirgio Droghei l?aveva presentato con grande enfasi, chiedendo alla giunta e poi al consiglio comunale di approvare anche una variazione di bilancio. Migliaia di euro sono stati destinati all?iniziativa ed erano in programma dieci assunzioni di giovani disoccupati. Purtroppo il centro estivo ? stata giudicato negativamente dalla popolazione, che ha deciso di non far partecipare i propri figli. Su cento posti disponibili, sono 24 i ragazzi che partecipano all?iniziativa, in programma dal 31 luglio al primo settembre. Per questo sono state ridotte anche le assunzioni: da dieci previste sono passate a quattro. Sull?argomento intanto continua la polemica politica. Il gruppo Impegno Comune ha sollevato il tema della trasparenza del bando per reclutare gli operatori. Alla domanda ha replicato Droghei, spiegando che per motivi di urgenza l?Amministrazione ? ricorsa all?appalto diretto, aggiungendo che i tempi tecnici non consentivano di ricorrere a ricerche di mercato. La risposta, tuttavia, sembra non aver convinto l?opposizione, che ha annunciato altri interventi sull?argomento.

Ciociaria Oggi, 25 agosto 2006, Stefano Iannucci