Titolo: Assegnate le deleghe ai collaboratori del sindaco
data inserimento : 30/06/2006 09:00:08
Autore : IannucciS.

CASTRO DEI VOLSCI ? Ieri pomeriggio, presso la sede comunale, sono state conferite le deleghe ai nuovi collaboratori del sindaco. In particolare, Pier Luigi Normalenti (Margherita) seguir? i lavori pubblici, la mobilit? e i trasporti, le reti, i servizi ed il verde pubblico. Marco Caracci (Ds), oltre ad avere la delega di vice-sindaco si occuper? di ambiente, ecologia, sanit?, attivit? produttive, agricoltura e zootecnia, artigianato. Massimo Lombardi (Ds) torner? ad occuparsi di bilancio, tributi e patrimonio. Ad Antonio Perfili (ex Sdi) il sindaco Tonino Borsa ha conferito le deleghe all?urbanistica, all?edilizia privata e pubblica, alla riqualificazione urbana e ai servizi cimiteriali. Giulio Caracci (ex Sdi) si occuper? di affari generali, personale, commercio e manutenzione della viabilit? cittadina. A Piergiorgio Droghei (Prc), il sindaco ha affidato deleghe in materia di cultura, turismo, assistenza scolastica e servizi sociali. Oltre ai sei assessori, Tonino Borsa ha affidato alcune deleghe anche ai consiglieri di maggioranza Giuseppe Tellina (indipendente) e Andrea Rossi (Margherita). Tellina si occuper? di servizi informatici (con particolare attenzione alla copertura Adsl nel territorio comunale) e tempo libero; mentre Andrea Rossi seguir? le politiche giovanili, il sito istituzionale del comune, i sistemi informatici ai cittadini. E? cos? completa la mappa della nuova Amministrazione, che pu? ora iniziare a lavorare a pieno regime.
Il primo cittadino ha spiegato il perch? di questo ritardo nell?affidamento delle deleghe, smentendo attriti all?interno della maggioranza. ?Abbiamo dovuto studiare nel dettaglio l?attribuzione delle deleghe, seguendo la linea dei partiti a livello provinciale e regionale. Altra causa del ritardo ? ha spiegato il sindaco ? ? stata determinata dalla volont? di voler conferire alcune deleghe ai consiglieri di maggioranza Rossi e Tellina. Ci sono voluti i tempi tecnici per studiare lo spacchettamento delle competenze?.
Due sono i cambiamenti pi? evidenti rispetto alla giunta precedente. Il sindaco, dopo nove anni (aveva seguito il settore anche durante l?ultimo mandato di Domenico Merfi) lascia i lavori pubblici per affidarlo ad un uomo della Margherita, partito che esce notevolmente rafforzato rispetto alla situazione precedente. Seconda novit?, l?ingresso in giunta del consigliere di Rifondazione Comunista, al quale sono state affidate ampie deleghe alla cultura, al turismo, ai servizi sociali. Forse troppe per un solo assessore, tra l?altro senza alcuna esperienza amministrativa. Ma questo prevedevano gli accordi nella maggioranza.

Ciociaria Oggi - 29 giugno 2006 - Stefano Iannucci