Titolo: La sinistra maggioranza, ma il centrodestra tiene
data inserimento : 14/04/2006 11:20:44
Autore : IannucciS.

CASTRO DEI VOLSCI ? Mantiene la maggioranza il centrosinistra locale, ottenendo alla Camera 1811 voti rispetto ai 1324 del centrodestra. Particolarmente bene sono andati Forza Italia (496 voti) e Alleanza Nazionale (632), cos? come Uniti nell?Ulivo (Ds e Margherita insieme) che totalizza complessivamente 1238 voti. Rimangono stabili rispetto alle precedenti elezioni i Verdi, il Pdci e Rifondazione Comunista. Il miglior recupero spetta, per?, a Forza Italia, che ottiene rispetto alle elezioni regionali del 2005 oltre 350 voti in pi?, confermandosi terza forza del paese, dopo i Democratici di Sinistra e Alleanza Nazionale. Sempre al di sotto, comunque, dei 760 voti ottenuti da FI alle politiche del 2001. Deludente la prestazione della Rosa nel Pugno, che in paese aveva da poco inaugurato un?agguerrita sezione locale, ma che ha ottenuto 382 voti alla Camera, meno di un terzo dei voti che l?allora Sdi prendeva durante gli anni d?oro di Mimmino Merfi sindaco. Deludente anche il risultato dell?Udc (183 voti alla Camera), che in paese conta ben due gruppi politici, guidati rispettivamente da Paolo Tucci e Giuseppe Galloni.
Oltre al freddo calcolo dei dati, i politici locali sono interessati soprattutto a leggere il risultato elettorale in chiave amministrativa. Tra poco pi? di un mese, infatti, centrodestra e centrosinistra si contenderanno l?Amministrazione comunale. Con una nuova incognita: cosa decider? di fare il gruppo guidato da Gianni Pagliaroli (RnP) e Giuseppe Galloni (Udc) dopo l?evidente sconfitta elettorale? Luned? pomeriggio, gi? durante lo spoglio, Pagliaroli ha ammesso la debacle del suo partito, profilando a questo punto un accordo con il centrodestra di Claudio Palombi. Eventualit? che viene considerata anche nel centrodestra, visto il valore aggiunto che Pagliaroli e Galloni potrebbero portare alla lista civica del Buongoverno.
Per quanto riguarda la lista Uniti per Castro, i dirigenti politici si mostrano fiduciosi, visto che la coalizione che sostiene Tonino Borsa ha tenuto la maggioranza (1677 voti a 1417, togliendo la Rosa nel Pugno, che invece sta con Galloni). Una maggioranza di 260 voti, che rassicura, ma non troppo. Se fino a qualche giorno fa i Ds, prima forza dell?Unione, si mostravano certi di una vittoria su Claudio Palombi, al punto da affermare: ?Noi stiamo gi? lavorando alle elezioni provinciali, visto che le comunali le diamo per acquisite?, ora sperano in un mancato accordo tra la Rosa nel Pugno e il centrodestra. Altro fronte di discussione, la performance dell?Udc di Paolo Tucci. Ottenendo uno scarso risultato elettorale, gli accordi gi? firmati tra AN, Fi e il partito di Casini potrebbero ora essere rivisti a favore del partito azzurro che, insieme a Berlusconi, si ? confermato il vero vincitore di questa partita elettorale.

Fonte, Ciociaria Oggi, 13 aprile 2006, Stefano Iannucci