Titolo: CIMITERO COMUNALE, ANCORA PROBLEMI
data inserimento : 26/11/2005 15:22:57
Autore : IannucciS.

Mentre i cittadini rimangono preoccupati per le sorti del nuovo cimitero, il Comune ? in attesa del verdetto del collaudatore per poter poi intraprendere ulteriori iniziative per risolvere la situazione. Le vicende di questi giorni, per?, non fanno sperare le persone che dal 2003/2004 hanno acquistato i 228 nuovi loculi, pagandoli in contanti tra gli 800 e i 2000 euro l?uno. La ditta appaltatrice, infatti, non ha eseguito le prescrizioni del collaudatore e probabilmente il Comune dovr? farsi carico dei nuovi lavori, con perdita di tempo e spreco di soldi pubblici.
Nei prossimi giorni, l?ing. Segneri, tecnico collaudatore nominato dall?ente, dovr? stabilire definitivamente se i lavori sul nuovo lotto del cimitero sono stati completati secondo le istruzioni date dopo i primi sopralluoghi. Dopo aver accertato che i nuovi loculi non potevano essere collaudati, infatti, Segneri diede alla ditta appaltatrice una serie di prescrizioni per completare l?opera. In particolare, fu accertato che c?erano problemi d?impermeabilizzazione e fu chiesto alla ditta di risolvere la situazione. Un intervento non troppo costoso, che riguardava la ?sigillatura tra le solette e la parete di fondo dei loculi?, come specificato in una nota dell?ing. Segneri e che ad oggi non ? stato realizzato. Il termine per il completamento dei lavori, scaduto il 30 ottobre, ? stato bonariamente prorogato fino alla fine di novembre, ma al momento nessuno sta lavorando al cimitero. Per questo dal Comune sono sicuri che la situazione sia destinata a complicarsi pi? del previsto, con l?apertura di un contenzioso con i soggetti responsabili di questa situazione.
Allo scadere del periodo concesso alla ditta, l?ing. Segneri ? chiamato ad accertare la situazione, quindi toccher? al Comune decidere i passi successivi da compiere. Tra questi non rimane che finanziare un nuovo intervento sui loculi ed aprire un contenzioso con la ditta appaltatrice.
Alcuni cittadini, inoltre, stanno organizzando una serie d?incontri per conoscere meglio il problema ed eventualmente costituire un comitato che difenda i propri diritti. Come abbiamo scritto nelle scorse settimane, infatti, la mancata apertura del nuovo cimitero sta creando notevoli disservizi ai cittadini, che devono provvedere autonomamente per sistemare i propri defunti.

Fonte, Ciociaria Oggi, venerd? 25 novembre, Stefano Iannucci