Titolo: Cimitero comunale: i tecnici precisano
data inserimento : 30/10/2005 12:27:45
Autore : IannucciS.

Castro dei Volsci ? Continua a far discutere il mancato collaudo del cimitero comunale, che sta impedendo l?utilizzo di 228 nuovi loculi, gi? venduti a cittadini che li hanno pagati nel 2003/2004.
Sulla questione sono intervenuti l?arch. Ugo Pistolesi, direttore dei lavori del nuovo lotto del cimitero, e l?ing. Giancarlo Segneri, collaudatore dell?opera. Con una nota diffusa ieri, entrambi i professionisti hanno voluto rettificare una serie di ?inesattezze che necessitano di precisazioni?, a loro giudizio riportate nei giorni scorsi dal nostro quotidiano e che sintetizziamo in quattro punti.
1) Scrivono Segneri e Pistolesi: ?Anzitutto non risponde al vero che siano emersi problemi strutturali; al contrario, da tempo ? stato emesso il certificato di collaudo statico con esito positivo, attestando quindi la conformit? delle strutture in cemento armato realizzate alle norme vigenti in materia. Il collaudo tecnico - proseguono i due professionisti ? ? tuttora in corso e nei prossimi giorni si effettuer? un accesso in cantiere per accertare se l?impresa ha ottemperato alle prescrizioni date dal collaudatore nel corso di una precedente visita di collaudo?.
Negli articoli dei giorni scorsi abbiamo parlato di ?problemi strutturali?. E? chiaro che un osservatore comune per ?problemi strutturali? intende problemi alla struttura, cio? all?opera, come nei fatti sembrano esserci.
2) Direttore dei lavori e progettista, inoltre, spiegato come ?le prescrizioni non riguardano l?impermeabilizzazione delle solette (come affermato dal nostro quotidiano nei giorni scorsi) ma solo la sigillatura tra le solette e la parete di fondo dei locali?. Che, aggiungiamo noi, rendono di fatto la struttura non impermeabile.
3) ?Prospettare responsabilit? del direttore dei lavori e del collaudatore, scrivono i due professionisti, appare lesivo dell?immagine e seriet? professionale dei sottoscritti, il cui operato ? ed ? stato svolto in conformit? dell?incarico ricevuto e nel rispetto degli obblighi di legge?.
Nei nostri articoli, non abbiamo mai voluto accusare nessuno, se non far emergere un problema che sta infastidendo non poco i cittadini di Castro e che nessuno pu? negare essere evidente. Se problemi e responsabilit? ci sono, dovranno essere accertati.
4) In ogni modo, concludono l?arch. Pistolesi e l?ing. Segneri, ?il collaudatore ha dato all?impresa le prescrizioni occorrenti ad eliminare il problema delle infiltrazioni; verificata l?ottemperanza a tali prescrizioni da parte dell?impresa, sar? possibile pronunciarsi in merito al collaudo?. Seguiremo con attenzione la vicenda.

Fonte, Ciociaria Oggi, 30 ottobre 2005, Stefano Iannucci