Titolo: LA MENSA E' TROPPO CARA: PROTESTE DEI GENITORI
data inserimento : 05/10/2005 12:45:46
Autore : IannucciS.

Doveva partire luned? scorso, in coincidenza con l?inizio del tempo prolungato, il servizio mensa della Scuola Materna del Paese, ma purtroppo cos? non ? stato. L?Ufficio scolastico del Comune, solo qualche settimana fa, si ? reso conto che l?impianto elettrico del centro cottura e del magazzino non era a norma e ha dovuto provvedere con interventi urgenti. Nel frattempo anche l?orario prolungato ? stato rimandato alla prossima settimana, quando i lavori nella mensa saranno completati. Il Responsabile dei Servizi scolastici, ha dichiarato: ?La Giunta Borsa, prima di essere sfiduciata, aveva autorizzato l?adeguamento dell?impianto elettrico della mensa, ma nel progetto non erano stati previsti alcuni interventi nel centro cottura e nel magazzino. Ci siamo accordi di questo problema solo poche settimane prima dell?inizio della scuola e subito l?Ufficio Tecnico ha disposto un secondo intervento per mettere a norma anche questi due locali. Se tutto va bene, ha concluso la dott.sa Maria Assunta Moscato, apriremo la mensa il 10 ottobre?.
Alcune lamentele sul servizio mensa, per?, sono state sollevate dai genitori degli alunni anche per un altro motivo: l?aumento del prezzo dei buoni pasto. Un aumento di 0,84 centesimi rispetto all?anno scorso, ritenuto eccessivo dai genitori, che giornalmente devono pagare la mensa ai propri bambini. Attualmente, infatti, il prezzo per il singolo buono pasto ? di euro 2,94, mentre lo scorso anno era di euro 2,07. Il Comune, in ogni modo, partecipa alle spese con il 44%, stessa percentuale degli anni passati. E allora perch? questo aumento? ?Il prezzo dei buoni pasto, ha dichiarato la dott.sa Moscato, ? determinato dal mercato. Quest?anno abbiamo effettuato una gara mediante asta pubblica e la ditta che ha fatto la proposta pi? bassa ha ottenuto l?appalto del servizio. Alla gara hanno risposto due ditte, una delle quali non ha fatto neanche il ribasso sul prezzo base d?asta. D?altronde stiamo offrendo ai bambini della Materna del cibo biologico di qualit??. Insomma, l?aumento del prezzo ? stato determinato anche dalla carenza d?offerte delle ditte interessate. A tal proposito il gestore di un nota attivit? della zona, ha denunciato: ?Quest?anno il Comune ha posto requisiti minimi per accedere all?asta troppo punitivi e in tanti, come me, si sono rifiutati di partecipare. Tra gli altri, ricordo che era necessario aver lavorato per tre anni per enti pubblici per poter partecipare alla gara d?appalto?.
Ma i prezzi dei buoni pasto sono realmente alti rispetto agli altri Paesi? Per fare un confronto ci siamo informati presso il Comune di Pofi. L?ente fa pagare ai genitori degli alunni 1,55 euro per singolo buono pasto, circa 1,40 euro in meno rispetto ai prezzi fissati dal Comune di Castro. ?Questo perch?, spiega il Responsabile servizi scolastici di Pofi, nel nostro Paese il servizio mensa ? gestito direttamente dall?ente, che ha assunto come dipendenti alcune cuoche?.